News

Veritas: conclusa con successo l’emissione di un Bond non convertibile da 25 milioni di euro strutturato da Banca Finint

Veritas, seconda multiutility pubblica del Veneto nel campo dei servizi pubblici essenziali, che gestisce le attività del servizio idrico integrato e di igiene ambientale nel territorio della Città metropolitana di Venezia e in parte della provincia di Treviso, ha concluso con successo l’emissione di un Bond di importo complessivo pari a 25 milioni di euro i cui proventi saranno interamente destinati al potenziamento degli investimenti infrastrutturali della società, in linea con quanto previsto dal piano industriale.

L’operazione “Veritas Bond 2021”, strutturata da Banca Finint, ha visto l’emissione di un Bond con scadenza 2038, interamente sottoscritto da un fondo di investimento infrastrutturale estero, con cedola a tasso fisso pari al 3,35%. Le obbligazioni hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e sono state collocate alla pari, con una durata di lungo termine e pari a quella dell’affidamento del servizio idrico integrato di Veritas. 

Con l’operazione “Veritas Bond 2021” prosegue con successo la strada del finanziamento innovativo dei piani d’investimento di Veritas che, grazie a questa nuova emissione, potrà incrementare gli investimenti per il miglioramento dei servizi che la società svolge sul territorio dove è presente servendo un bacino di utenza di circa 1 milione di residenti (e 50 milioni di presenze turistiche all’anno) nei 51 Comuni soci.

Siamo soddisfatti della conclusione di una operazione importante che grazie a Banca Finint, garantirà un finanziamento importante per la continuità della gestione degli investimenti della società; Veritas infatti è molto impegnata nel rinnovo delle infrastrutture idriche e nel potenziamento degli impianti di trattamento rifiuti urbani del territorio metropolitano veneziano e necessita di fonti finanziarie affidabili, stabili e a buone condizioni, come questa appena conclusa” – ha dichiarato il presidente di Veritas Spa Vladimiro Agostini.

Siamo molto soddisfatti di aver strutturato nel ruolo di arranger e collocatore questa operazione al fianco di Veritas che rappresenta una delle principali multiutility in-house in Italia – ha commentato Alberto Nobili,  Head of Investment Banking Corporate di Banca Finint - L’emissione obbligazionaria rappresenta inoltre un’ulteriore conferma della vicinanza della nostra banca alle società del territorio ed in particolar modo a quelle che svolgono un servizio per la collettività, nel caso specifico in un’area che rappresenta peculiarità operative uniche a livello internazionale. Dopo gli Hydrobond, ideati dal nostro istituto, il bond di Veritas rappresenta il file rouge della nostra viva collaborazione con le aziende partecipanti al Consorzio Viveracqua”.

 

Torna alle news